Blog: http://ajkk70.ilcannocchiale.it

LA PRATICA DEL SESSO ORALE DAL MEDIOEVO AD OGGI.

Il sesso orale è stato considerato un tabù in gran parte delle nazioni occidentali sin dall'inizio del Medioevo. Prima di allora, entro certi limiti, la pratica del sesso orale era generalmente accettata in quelle culture che praticavano regolarmente e socialmente la balneazione (terme, bagni pubblici). Anche in questi casi vi erano dei notevoli tabù: nell'antica Roma precristiana le attività sessuali erano generalmente viste in un'ottica di sottomissione e controllo. Ciò è evidenziato da due parole latine che descrivono l'atto: irrumare (penetrare oralmente) e fellare (essere penetrati oralmente). foto sesso orale pompini ingoio foto pompini

In questo sistema, era considerata un'aberrazione per un maschio essere penetrato (o controllato) da un'altra persona di condizione sociale inferiore. Questa stessa logica permetteva ad un uomo di ricevere la fellatio da una donna o da un altro uomo di una classe sociale inferiore (come uno schiavo o un debitore), perché avrebbe diretto le azioni della persona di classe inferiore. sesso orale immagini pompini

I romani relegavano il sesso orale come pratica molto più deplorevole rispetto, per esempio, al sesso anale: si diceva che chi era noto praticarlo soffriva di alito pesante ed era spesso un ospite sgradito a tavola. Si pensava, ironicamente, che fossero state le donne di Lesbo, ad aver introdotto la pratica della fellatio, e si diceva che usassero tingere di bianco le labbra con il seme. foto pompini ingoio immagini sesso orale gallerie pompini pompini con ingoio

Così, mentre in Grecia la persona che eseguiva il sesso orale era considerata attiva e quella che lo riceveva era considerata passiva, nei tempi della Roma antica eseguire la fellatio ed il cunnilingus era considerata una pratica passiva e perciò deplorevole per un maschio, ed il sesso orale tra membri di classi sociali basse era considerato quasi superfluo e quindi spesso visto come tabù. In definitiva, eseguire qualsiasi tipo di sesso orale era considerato passivo (nel senso di sottomettente) mentre ricevere il sesso orale era considerato attivo (ovvero riflesso di una attività controllante). La pratica era tabù anche per ragioni di salute pubblica. Nell'antica Roma, infatti, i genitali erano considerati una parte del corpo non pulita e perciò si pensava che il sesso orale avrebbe reso la bocca sporca e sarebbe stato un potenziale rischio per la salute. pompini fare pompini pompini gratis

Oggi praticare il sesso orale è considerata un'attività sia attiva che passiva. Gli omosessuali sembrano considerare la pratica del sesso orale attiva, mentre le donne che lo praticano sono spesso considerate un partner dal ruolo passivo. Il sesso orale è ancora ufficialmente illegale in alcune legislazioni occidentali (spesso con leggi che riguardano da vicino anche la sodomia) ed è spesso illegale in moltre altre nazioni. Tuttavia, queste leggi sovente sono dirette solo a coppie omosessuali o per lo meno sono applicate solo in riferimento a tali coppie.

La questione sulla definizione di sesso orale è diventata preminente negli Stati Uniti nel 1998 con lo scandalo Lewinsky, quando il presidente statunitense Bill Clinton dichiarò davanti ad una corte di non avere mai avuto una relazione sessuale con la stagista Monica Lewinsky, nonostante avesse ripetutamente ricevuto da questa sesso orale. pompini amatoriali pompini ingoio sperma pompini ingoio sborra

 

Pubblicato il 27/9/2005 alle 11.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web